• BR

Saint Jerome on Habakkuk

We have the pleasure to announce the publication of Sincero Mantelli's Italian translation of Saint Jerome's Commentarius in Abacuc (Corpus Christianorum in Translation, vol. 38). The translation will make Jerome's commentary on the eighth of the twelve minor prophets more easily accessible to a wider audience.

[Continue reading below the cover]

Girolamo completa il Commentario al profeta Abacuc nel 393 e lo dedica all'amico Cromazio, vescovo di Aquileia. Nel percorso esegetico che lo vede impegnato a spiegare l'intero corpus profetico, l'interpretazione di Abacuc dipende fortemente da Origene, sulla cui eredità sorgerà proprio in quell'anno la famosa controversia. Girolamo offre un doppio commento, al testo ebraico e a quello greco dei Settanta. Al primo dedica una spiegazione per lo più letterale, mentre al secondo è riservata l'esegesi di stampo allegorico. Un punto qualificante del commento di Girolamo è la coerenza interpretativa, che riesce a stabilire anche fra l’esegesi dei primi due capitoli e il terzo, il cosiddetto cantico di Abacuc, che ha la forma di un salmo. I suoi predecessori, notando una certa estraneità fra la vicenda storica dell’oppressione di Nabucodonosor (cap. 1-2) e il cantico, avevano dato di quest’ultimo testo una lettura cristologica indipendente dall’interpretazione della prima parte. Girolamo, invece, riesce a congiungere nella sua esegesi anche quest’ultima parte (che verosimilmente risulta aggiunta da un redattore al testo profetico), anticipando e applicando il senso cristologico anche ai primi due capitoli grazie a inserti in cui annuncia proletticamente la venuta di Cristo.

La versione latina originale del testo proposto in traduzione in questo volume è pubblicata nella collana Corpus Christianorum. Series Latina con il titolo Hieronymus – Commentarius in Abacuc (CCSL 76-76A bis 1). I rimandi alle pagine corrispondenti dell’edizione sono forniti a margine di questa traduzione.


Sincero Mantelli (Parma, 1978), insegna Storia della Chiesa e Patrologia presso la Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna. Dal 2018 è docente invitato presso l'Institutum Patristicum Augustinianum di Roma.

108 views0 comments

Recent Posts

See All